I birrifici saranno comunicati progressivamente, in avvicinamento al festival.

 

50 & 50 (VA)

Alberto ed Elia, i due giovani #mastrobirraidelfuturo non hanno dubbi: “Fare birra è un arte, come molte altre cose nella vita, noi proveremo a rendervi partecipe ed apprezzare la nostra opera” . Questo traspare bevendo le birre 50&50 di Varese, prodotte con materie prime di ottima qualità, non pastorizzate e quindi preservate di tutte le loro caratteristiche organolettiche.
info birrificio: 50&50 Craft Brewery 

 

BOSCO GROSSO (BG)

Tre giovani #mastrobirraidelfuturo, Fabrizio, Davide e Francesco decidono nel 2017 di unire le forze e dare vita ad un nuovo birrificio tra le mura di una cascina a Casirate D’Adda (BG) ; I ragazzi hanno talento: si tratta di una birra non pastorizzata e prodotta rispettando tutti i canoni e gli standard di qualità, scegliendo i migliori luppoli, malti e lieviti.
Spesso capita che gli ingredienti delle birre derivino direttamente di prodotti della stessa cascina: miele, frutta fresca e ovviamente l’acqua che sorge spontaneamente dai fontanili della zona.

info birrificio: http://www.boscogrosso.it/le-birre/

 

ALTOTEVERE (PG)

Birrificio Altotevere nasce nel 2016 San Giustino (PG) con l’obiettivo di promuovere sul territorio interesse e cultura per il mondo della birra artigianale legata anche alla tradizione gastronomica locale. La produzione attenta e d’avanguardia è portata avanti con passione e conoscenza dal #mastrobirraiodelfuturoLuca Tassinati, trent’anni appena compiuti.
Tutto ciò fa sì che le loro birre siano sempre di qualità elevata, innovative e con un carattere unico e inimitabile.

Info birrificio: www.birrificioaltotevere.com

 

CHIANTI BREW FIGHTERS (SI)

La piccola brasseria toscana, precisamente di Radda In Chianti (SI) nasce nel 2016 grazie all’estro artigiano e dall’animo imprenditoriale di tre #mastrobirraidelfuturo, Stefano, Giulio e Marco, nonchè amici di vecchia data .
Dalle prime cotte ad oggi il microbirrificio ha perseguito una costante propensione alla innovazione ed alla sperimentazione, grazie alla quale oltre alle “classiche birre” afferenti ad uno stile storico, sono state portate in produzione birre che impiegano anche prodotti locali e di nicchia. #leberremotutte
info birrificio: www.chiantibrewfighters.com

LEGNONE (SO)

Direttamente dalla Valtellina, precisamente da Dubino (SO) con una birra dalla straordinaria freschezza, complice soprattutto un’acqua che in pochi possono permettersi di avere. Acqua appunto, ma anche malto, luppolo, lievito, zucchero, passione e tanto amore sono gli ingredienti delle loro creazioni, che nascono e crescono immerse in un paesaggio fiabesco, tra monti, fiumi e laghi. Una storia nata nel 2012 dal #mastrobirraiodelfuturoDavid Cesari e che oggi prosegue con ottimi risultati e con un progetto di ecosostenibilità e di rispetto dell’ambiente che non è affatto da sottovalutare.
#leberremotutte
info birrificio: www.birrificiolegnone.com

BIRRA DELL’ANNO 2008 :  LE BIRRE PREMIATE, 10 ANNI DOPO

un viaggio nel tempo, un ritorno al futuro, a cura de Il Birrivico: abbiamo comprato una Delorean e siamo tornati a Birra dell’Anno Unionbirrai 2008 per vedere cosa è cambiato negli ultimi dieci anni di birra artigianale italiana.
Abbiamo visto che qualcuna non c’è più, altre sono migrate verso l’industria, ma tante birre hanno resistito ed oggi sono vere e proprie leggende. Eccovi i protagonisti del 2008 che abbiamo deciso di caricare sulla nostra macchina del tempo e che troverete alla spina:

– la PORPORA del BIRRIFICIO LAMBRATE(MI)
– La Tipopils del Birrificio Italiano (CO)
– la Punto G e La Brusca del birrificio BIRRONE (VI)
– La Negramara del Birrificio Birranova (BA)
– La Lilith del del birrificio Birra Brùton (LU)
– La Farrotta di Birra Almond ’22 (PE)
+ altre 2 o 3 sorprese 

tipologia di birra, grado alcolico e tutti i segreti di queste birre le troverete in brochure e ovviamente al bancone ! Al di là della grafica goliardica, sarà bello discutere con voi di come sia cambiato il mondo artigianale negli ultimi 10 anni .
#leberremotutte

FARIO (CO)

Riccardo Bottinelli e Riccardo Rutolo, due ragazzi ventenni del lago di Como hanno esordito ufficialmente nell’edizione di Aprile, al Palazzo Storico Delle Esposizioni, con ottimi riscontri da parte del pubblico e non potevano certamente mancare nella nostra edizione settembrina dedicata ai #mastrobirraidelfuturo e ai birrifici di nuova generazione.

Birra Fario è una beerfirm ; il nome arriva dalla passione condivisa della Pesca e in particolare per una dei suoi protagonisti, la trota Fario, specie autoctona delle nostre acque Montane e che ormai sempre più raramente si trova nei nostri fiumi, sostituita da altre specie più “industriali”.
Un’idea di birra selvaggia, indomabile e perennemente controcorrente. #leberremotutte

RAILROAD (MB)

I ragazzi giocano in casa, avendo la loro sede a due passi dal festival, precisamente a Seregno (MB). Benedetto Cannatelli e Tommaso Colombo sono i #mastrobirraidelfuturo che, dopo anni di gavetta come beerfirm, nel 2015 danno vita il loro impianto di produzione.
Amano il punk rock, il calcio, amano fare festa: lo testimoniano i nomi delle loro birre come la “Zlatan” o la “Marco Negri”, leggendario bomber milanese di adozione scozzese che forse qualche appassionato ricorderà con nostalgia. Una volta al mese organizzano un party in birrificio.
Non potevano mancare alla nostra #summeredition, perchè lo spirito è lo stesso, la birra è buona, la musica pompa.

info birrificio: www.drinkrailroad.com

LE ROMANE

Frimid Ale & Beer Counter presentano: LE ROMANE !
Prosegue il filo diretto tra la Brianza e Roma, con tre birrifici romani ed un’accurata selezione delle loro migliori birre :

Ritual Lab brewing&growing (Formello)
Eastside (Latina)
Hilltop Brewery (Bassano Romano)

Parlando di #mastrobirraidelfuturo, non possiamo non citare Giovanni Faenza, il mastro birraio di Ritual Lab brewing&growing che è stato vincitore del premio Birraio Emergente 2018

Tap list di partenza:

Ritual Lab brewing&growing con:
Amarillo Pils
La Bock
Nerd Choice

Eastside con:
Soul Kiss – Vermont Edition Neipa
Hang Loose
The Truth

Hilltop con:
Zenzero

+ Varie sorprese che scoprirete durante il festival 
Troverete tutti i dettagli delle birre nella brochure.
www.brianzabeerfestival.it

DULAC (LC)

Dulac è un birrifico che nasce nel 2014; si propone come un simbolo del lago, ed infatti i nomi delle birre in dialetto “lagheé”, rappresentano un evidente tributo ai luoghi in cui hanno preso vita: la “Durada”, La “Resegapa”, “La Nocc” sono alcune delle bambine che troverete alla spina. Trainati da Alessandro, abbiamo conosciuto una genuina produzione familiare ; animi gentili come il lago, sono da conoscere, scoprire e degustare.
sito ufficiale: www.birradulac.it

HERBA MONSTRUM (LC)

Herba Monstrum Brewery è una beerfirm molto interessante che nasce nel 2012 e che pur andando forte sul territorio non diventa birrificio ma investe in un locale a Galbiate, che porta il loro nome e dove siamo stati : Herba Monstrum Brewery è un ambiente volutamente piccolo e famigliare dove anche l’atmosfera tra le persone diventa di qualità. Marco ama sperimentare, per questo ad esempio troverete una birra al miele. Il resto, ve lo lasciamo scoprire al loro bancone.
sito ufficiale: www.herbamonstrum.it

Loading...